Rooms & Breakfast Cappella Vecchia 11

Dal 2001 lavoriamo ospitando turisti e professionisti con passione e professionalità. Siamo nel cuore del quartiere Chiaia, zona tranquilla e ricca di negozi. Il centro storico di Napoli a 2 passi a piedi. Ti aspettiamo!
B&B Cappella Vecchia 11
Tel. +39 081 240 51 17
Fax. +39 081 245 53 38
Email: info@cappellavecchia11.it
 
Consolato Usa

Consolato Usa

A meno di 2km dal nostro bed and breakfast si trova il Consolato Generale degli Stati Uniti. Situato in Piazza della Repubblica è raggiungibile comodamente in bus, oppure con una piacevole passeggiata sul lungomare di Napoli o attraverso la Villa Comunale. Chiunque dovesse recarsi presso il Consolato per motivi burocratici, amministrativi, di studio o culturali, può soggiornare presso il b&b Cappella Vecchia 11 e raggiungere comodamente l’istituzione statunitense.

Presso il Consolato si può richiedere il visto per entrare negli Stati Uniti. La procedura non è molto complessa ma c’è bisogno di produrre una serie di documenti e, successivamente, prendere appuntamento con un funzionario consolare. Ciò vale per tutte le tipologie di viaggio che si intende effettuare negli Usa: dai visti per commercio, lavoro - la cosiddetta Green Card - o investimento, a quelli culturali e di studio fino a quelli diplomatici e per motivi di servizio.

Devono sottoporsi all’iter anche coloro che hanno intenzione di trasferirsi in maniera permanente nel Nuovo Continente. Salvo rarissime eccezioni, chi richiede un visto deve presentarsi di persona presso il Consolato. E’ possibile quindi dormire nel nostro b&b così da trovarsi a due passi dal bel palazzo di fronte al mare di Napoli.

Inoltre il Consolato Usa organizza, in collaborazione con istituzioni pubbliche e culturali napoletane, numerosi eventi: dibattiti, incontri, mostre ed esposizioni che si tengono principalmente nei musei e nei luoghi d’arte di Napoli. Tra quelle di maggior successo realizzate negli ultimi anni ricordiamo le personali di Andy Warhol – che ebbe un rapporto molto profondo con la città di Napoli – e di Obey, uno degli street artist più famosi al mondo.